mercato immobiliare carpi

Stai cercando di vendere il tuo immobile a Carpi? o forse stai cercano una soluzione da acquistare? allora questo articolo ti sarà utile per conoscere il mercato immobiliare Carpi!

Carpi, con una popolazione di 67.268 abitanti, è’ una città importante dal punto di vista immobiliare nel panorama provinciale, poiché circa il 15% degli gli annunci immobiliari della provincia sono relativi alla città. densità annunci
A seguito di un’analisi dei maggiori portali immobiliari possiamo evidenziare le zone più importanti
:
Centro Storico, Fossoli, Cortile, Quartirolo, Santa Croce, Budrione, San Marino, Gargallo.

Ben 1.624 annunci di affitto e vendita interessano il Centro Storico, in assoluto la zona più presente sui portali. 

Mercato immobiliare Carpi: quali prezzi e quali zone??

mercato immobiliare carpiSecondo i dati dell’ OMI, il prezzo degli appartamenti nelle diverse zone a Carpi è compreso tra 800 €/m² e 1.800 €/m² per la compravendita e tra 4 €/m² mese e 9,2 €/m² mese per le locazioni.

Prendendo come riferimento le quotazioni degli appartamenti in vendita la zona Quartirolo (1.300 €/m²) è la più economica, mentre raggiunge le quotazioni più elevate la zona Santa Croce (1.500 €/m²).

Secondo l’ OMI, per le compravendite la zona del centro storico rimane quella più costosa (fino a circa 1.800 €/m²).

Dinamica dei prezzi a Carpi e quotazioni immobiliari per tipologia

Il quadro complessivo tra tutte le categorie d’immobili in vendita a Carpi mostra che negli ultimi 3 mesi i prezzi sono sostanzialmente omiinvariati (+0,13%). La sostanziale stabilità dei prezzi riscontrata è almeno parzialmente riconoscibile nel periodo.

Per quanto riguarda più nello specifico i singoli segmenti del mercato a Carpi, è possibile osservare che la tipologia che ha registrato il maggior apprezzamento percentuale è costituita da monolocali: le quotazioni mostrano un incremento di circa il 9% negli ultimi 3 mesi.
La tipologia che ha invece registrato il maggior deprezzamento percentuale è costituita da casali: le quotazioni hanno accusato una flessione di circa il 10% negli ultimi 3 mesi.

Ti è piaciuto l'articolo?
Non perdere i prossimi post... iscriviti alla nostra news letter!
We respect your privacy.

Leave a Comment